Instagram engagement - aumentare le interazioni

Instagram engagement: cos’è e come aumentare le interazioni


18 June 2020

Come aumentare l’engagement su Instagram? In questo articolo vedremo come generare interazioni su Instagram, la loro importanza e come aumentarle…

Con oltre 1 miliardo di utenti attivi al mese, 25+ milioni di profili aziendali, e un fatturato di circa 14 miliardi di dollari (fonte omnicoreagency), Instagram non è più soltanto un semplice social network di condivisione foto.

La sua continua evoluzione e i costanti aggiornamenti, ne fanno uno strumento imprescindible per quei brand e imprenditori che vogliono crescere online.

Da questo si evince quanto l’uso di Instagram sia fondamentale in una strategia di social media marketing e la conseguente importanza di conoscerne le tendenze di utilizzo.

Indice

Cos’è il post engagement su Instagram

Il post engagement, più comunemente chiamato solo engagement (o coinvolgimento) è un valore che indica la somma di azioni attive che un audience può produrre verso i tuoi contenuti.

Ecco quali interazioni producono engagement su Instagram:

  • Commentare, lasciare un like, condividere o salvare un post
  • Rispondere ad una storia con un commento o emoji
  • Interagire con gli stickers delle Instagram Stories

 

Contenuti ed interazioni nel 2020

Partiamo da una ricerca statistica condotta da Hubspot sull’engagement Instagram nel 2020.
Per osservare le tendenze circa il coinvolgimento, Hubspot ha analizzato 81,258,182 post su Instagram e 1,676,748  profili.

A seconda del tipo di post e di interazione, sono emersi i seguenti risultati:

  • Per quanto riguarda i like, le immagini hanno ricevuto il 27,55% in più di like rispetto ai video, e il 13,55% in più di like rispetto ai caroselli (questi risultati vanno in controtendenza rispetto alle ricerche degli anni precedenti che vedevano i video in prima posizione).

 

engagement instagram - like

  • Spostandoci sul lato dei commenti, le immagini si classificano sempre prime superando di poco i video.

 

coinvolgimento su instagram - commenti

A causa dei continui cambiamenti implementati dalla piattaforma, aumentare il coinvolgimento di Instagram diventa più difficile anno dopo anno.

I dati sopramenzionati riguardano dei trend generali, non per questo devi seguirli alla lettera. Il mio consiglio è quello di postare con costanza e sperimentare tra i diversi tipi di contenuti e capire come il tuo pubblico interagisce con te. Prima di definire i tuoi KPI, cerca di capire quale metrica Instagram è più rilevante per la tua attività e perché, e basa il tuo coinvolgimento su questo.

Nb: l’analisi trattata è limitata al numero effettivo di post per tipo condivisi dagli utenti. Ad avvalorare questa analisi cito anche una ricerca statistica di BusinessofApps  che – in linea con Hubspot – indica che il 73,5% di contenuti condivisi sono immagini, il 13,7% video e il 12,7% caroselli.

 

Come aumentare l’engagement su Instagram

In base anche ai risultati del report Hubspot, vedremo che cosa puoi fare per migliorare il tuo engagement su Instagram.

1. Hashtag: meglio pochi ma buoni

Su Instagram, gli hashtag sono tipicamente inclusi nelle didascalie o nei commenti di un post. Sono parole chiave create per trovare contenuti su un determinato argomento e puoi utilizzarli per raggiungere nuovi utenti.

 

Secondo il report Hubspot, in media un post su Instagram contiene circa 10 hashtag. Tuttavia, il numero medio di hashtag è in realtà 6, il che ci dice che il 50% dei post di Instagram includono meno di 6 hashtag.

 

Ma che impatto ha questo dato sull’engagement?

 

In linea di massima, con l’utilizzo degli hashtag è possibile raggiungere un numero più elevato di utenti. Questo permetterà quindi di ottenere un numero più alto di interazioni.

In termini di interazioni il consigli è quindi di utilizzarli!

+ Se non sai come utilizzare efficacemente gli hashtag trovi qui una guida: https://sbam.io/it/blog/utilizzare-gli-hashtag-su-instagram-nel-2020/

 

In altri termini, questo non favorisce il tasso di coinvolgimento (engagement rate), cioè la percentuale data dal numero di interazioni diviso il pubblico raggiunto. Se il pubblico raggiunto è decisamente superiore al valore delle interazioni prodotte, la percentuale sarà molto bassa. Potremmo dire che il contenuto avrà avuto meno impatto e presa su tutti gli utenti raggiunti.

Dalla ricerca emerge che includendo più di 6 hashtag, l’engagement tenderebbe a diminuire. In merito Hubspot ci dà due spiegazioni:
  • il tasso di coinvolgimento tende davvero a diminuire se si includono più di 6 hashtag;
  • i profili con grande seguito ottengono un tasso di coinvolgimento superiore indipendentemente dall’utilizzo degli hashtag.

engagement su instagram - hashtagIn ogni caso, il mio consiglio è sempre quello di sperimentare e usare hashtag rilevanti per i contenuti che pubblichi.

Non usare hashtag generici, ma ricerca quelli che sono specifici per la tua nicchia. Per aiutarti, puoi monitorare i concorrenti o influencer del tuo settore. Osserva attentamente gli hashtag che includono nei loro post e non dimenticarti che puoi usare gli hashtag anche per lanciare una tua campagna.

Ricordati che puoi includere gli hashtag in vari tipi di contenuti su Instagram, tra cui i post del feed, le storie e IGTV.

 

2. Tagga altri utenti

[Disclaimer: la linea tra tag e spam è sottile.]

Inizialmente, ci divertivamo a taggare i nostri amici – senza il loro consenso – in foto imbarazzanti. Ora, invece, i tag hanno iniziato ad assumere un altro significato. Soprattutto nell’influencer marketing, l’uso dei tag è un modo per coinvolgere i brand ambassador e aumentare così la possibilità che il loro seguito veda e poi interagisca con i contenuti brandizzati.

Senza andare troppo lontano, pensa a quando tagghi una persona in un tuo post: generalmente lo si fa perché ci si aspetta un qualche tipo di interazione.

Tuttavia, questa però può risultare una tecnica invadente e non sempre rappresenta una effettiva collaborazione tra un utente e un brand.

Fatta questa premessa, secondo Hubspot taggare da 1 a 3 profili aumenterebbe le interazioni (in particolare i like).

engagement su instagram - like per tag

Ovviamente, ci sono da considerare le dovute eccezioni. Ad esempio, Chiara Ferragni ha un coinvolgimento alto indipendentemente dall’uso dei tag.

Riassumendo, taggare altri utenti può essere un modo efficace per ottenere più esposizione e coinvolgimento. Tuttavia, bisogna farlo con cautela e consapevolezza. Ecco alcuni consigli che posso darti qualora decidessi di usare i tag:

  • tagga soltanto i profili rilevanti per il tuo post;
  • tagga i profili dai quali stai ricondividendo un contenuto;
  • tagga eventuali clienti, dipendenti o brand ambassador.

 

3. Interagisci con la tua community

Crescere su Instagram non è semplice e richiede via via sempre più sforzi. Detto questo, nessuno ti assicura che avendo più follower il tuo engagement aumenti di conseguenza.

Concentrati, quindi, sul creare legami di valori e una community solida. Ergo: non pensare di ottenere un coinvolgimento su Instagram solo grazie a bot o a follower comprati.

Ecco alcune buone pratiche per aumentare l’interazione con i tuoi follower:

  • assicurati che il tuo profilo Instagram sia completo. Cura la tua bio e le tue storie in evidenza;
  • condividi contenuti di alta qualità in modo coerente. Non pubblicare contenuti solo per riempire il tuo calendario editoriale. Inoltre, assicurati di includere una didascalia completa e dettagliata;
  • sii reattivo e interagisci con il tuo pubblico.  Rispondi ai commenti e ai direct dei tuoi follower. Se ti taggano, a meno che si tratti di spam, rispondi e mantieni viva la conversazione;
  • collabora con influencer e brand partner. Lavorare con gli influencer e i partner giusti aumenterà, oltre alla brand awareness, il tuo tasso di coinvolgimento;
  • sperimenta diversi tipi di contenuti. Possono essere immagini, video, storie, e IGTV. Non sai quali contenuti performano meglio? Accedi a sbam per scoprirlo

 

4. Aggiungi il luogo (geotag)

Trattandosi di una piattaforma dove la ricerca di nuovi luoghi e tendenze è all’ordine del giorno, l’aggiunta di una posizione ai tuoi post può aumentare – anche in questo caso – il numero di persone raggiunte e quindi ottenere una più alta probabilità di generare nuove interazioni.

Questa funzionalità può essere molto utile alle imprese locali: includi la  posizione dove puoi attraverso foto, video e anche tra le storie.

Se non ne hai già uno, crea un tag di posizione specifico per la tua azienda o brand. Una volta che le persone inizieranno ad aggiungere il tuo luogo, sarà più semplice vedere tutti i post localizzati e monitorare cosa la tua comunità dice di te.

Ecco un post geolocalizzato (solo a titolo esemplificativo):

engagement su instagram - geotag

 

Come puoi vedere di seguito, sotto il geotag “rifugo valasco” sono inclusi tutti i post associati al luogo.

 

engagement su instagram - geotag

 

5. Scrivi caption mirate

Le didascalie possono aiutarti a generare interazioni sul tuo post, inclusi like e commenti. Inoltre, se ben scritte possono anche aiutarti a convertire gli utenti in eventuali clienti o visitatori del tuo sito web.

Sempre secondo la ricerca di Hubspot, più lunga è la didascalia, maggiore sarà il coinvolgimento. Il risultato è che le caption con più di 1000 caratteri assicurano più engagement. Comprensibile se si pensa che dal 2016 la lunghezza media delle caption è più che raddoppiata (fonte: Fohr).

Che tu decida di usare caption brevi o lunghe la regola è sempre la stessa: scrivi caption ragionate a seconda dei tuoi obiettivi di comunicazione.

+ Ecco 6 consigli utili per scrivere delle caption efficaci per i tuoi post: https://sbam.io/it/blog/6-consigli-per-scrivere-caption-efficaci-su-instagram/

 

6. Usa le Instagram Stories

Le storie, grazie alle loro numerose funzioni, sono l’ideale per aumentare le interazioni. Basti pensare che gli utilizzatori delle storie sono circa 500 milioni (fonte: Instagram). Questo le rende potenzialmente funzionali all’aumento dell’engagement.

Di seguito vedremo che cosa puoi fare per far sì che i tuoi follower interagiscano con le tue storie.

  • sii perfetto ma non troppo. Le storie su Instagram richiedono spontaneità e autenticità e, perché no, imperfezione. Qui puoi mostrare il lato più umano del tuo brand (o di te stesso) e convincere i tuoi follower che sei umano, come tutti;
  • usa gli sticker. Per coinvolgere i tuoi utenti puoi utilizzare sondaggi, emoji, quiz, gif, rendendo così l’interazione più accattivante;
  • descrivi il tuo brand o i tuoi prodotti. Mostra alle persone come i tuoi prodotti sono costruiti e come possono usarli. Se necessario, chiedi loro consigli e cerca il confronto;
  • mostra il dietro alle quinte. Questo si ricollega al punto sull’imperfezione. Non esitare a condividere quello che sta dietro alla tua attività. I tuoi valori, ma anche i tuoi errori, non fanno altro che avvicinarti al tuo pubblico.

 

adesivi storie instagram

 

Queste sono solo alcune dritte per aumentare il tuo engagement su Instagram.
Quali stai usando e quali no? Fammelo sapere nei commenti 😁

Written by


Condividi


Amiamo ricevere i tuoi commenti a comunicazione@sbam.io

Articoli recenti